fbpx

Mare e Cammino all’Isola d’Elba

Data partenza
Data ritorno
Durata
Quota partecipazione
Note
Extra

Dettagli tour

08/06/2019 – 15/06/2019

Camminare tra i cespugli di cisto e ginestra in fiore sui sentieri che serpeggiano tra antiche cave di granito a picco sul mare.
Pietra rosa contro l’azzurro nitidissimo del cielo di quest’isola dove piove di rado. E le miniere di ferro, gli Etruschi, i romani, i Pisani, la memoria recente di Napoleone Bonaparte, il vento che sa di mare anche quando soffia da terra.
Tutto si fonde in questo crocevia di genti e culture diverse: lo scopriremo, un passo dopo l’altro insieme alle spiagge e alle calette d’acqua limpidissima dove, a ritorno da ogni escursione, trascorreremo qualche ora di assoluto relax.


1° giorno: Trento e dintorni – Isola d’Elba

Partenza da Trento e dintorni, arrivo a Piombino e partenza con il traghetto per Portoferraio nel primo pomeriggio. Trasferimento in hotel, sistemazione, cena e pernottamento.

2° giorno: Escursione l’Anello dell’Enfola

Prima colazione in hotel. Un breve e suggestivo percorso nel regno incontrastato della macchia mediterranea, costellato di testimonianze recenti della militarizzazione dell’isola (le cosiddette “cannoniere”) che offre dei panorami mozzafiato a pochi metri dall’acqua e la vista di uno dei più famosi scogli elbani, “la Nave”.
L’uscita, necessariamente breve data la dimensione del promontorio è ideale, come tempi, per potersi coniugare con una visita a Portoferraio, situato non lontano.
Pranzo con package lunch incluso. Rientro in serata in hotel, cena e pernottamento.

Km 4,8: dislivello in salita 340 m – dislivello in discesa 540 m; ore 2 soste incluse

3° giorno: Escursione al Monte Capanne e le Foreste di San Cerbone

Prima colazione in hotel. Salita alla più alta cima dell’Elba (m 1.019 slm), in un maestoso paesaggio di grandi blocchi di granito che le conferiscono un aspetto più simile ad una cima di quote decisamente superiori.
Splendido il panorama sul mare e sull’Isola stessa.
Prima di prendere la salita (impegnativa per inclinazione e tipo di suolo) che porta alla cima, si traversa la Foresta e il Romitorio di S. Cerbone, vescovo di Populonia ritiratosi qui nel VI secolo per sfuggire ai Longobardi. Il castagneto lascia il posto ai Lecci e ad altri tipici arbusti della macchia mediterranea e il sentiero si inerpica su gradini di granito spesso ammantati da muschio.
La cima è purtroppo imbruttita dalle antenne, tuttavia il panorama sull’isola e sull’Arcipelago Toscano merita sicuramente l’impegno.
Per evitare la discesa (lunga, ripidissima e su terreno sdrucciolevole) approfittiamo della cabinovia.
Pranzo con package lunch incluso. Rientro in hotel cena e pernottamento.

Km 5,7: dislivello in salita 815 m – discesa tramite cabinovia; ore 4 soste escluse

4° giorno: Escursione in barca lungo la costa sud-est dell’Elba

Prima colazione in hotel. A piedi ci recheremo al porto di Marina di Campo e ci imbarcheremo alle ore 10.00 facendo una minicrociera fino alla Costa dei Gabbiani con bagno dalla barca alla spiaggia Nera; l’escursione attraverserà i 3 golfi del versante meridionale dell’isola d’Elba passando per la spiaggia di Fonza, Lacona, Capo Stella, le spiagge del Lido, Zuccale, Barabarca, le isole Gemini, la Grotta del Bue Marino e con visione dal mare delle vecchie miniere del Ginevro.
Si possono vedere un susseguirsi di spiagge sabbiose o con ghiaia multicolore, rocce incastrate con minerali, fondali affascinanti, delfini fra le onde.
All’ora di pranzo … pasta al tonno per tutti! Sbarco entro le ore 15.00.
Cena in hotel e pernottamento.

5° giorno: Escursione l’Elba del Ferro, anello e miniere del Monte Calamita

Prima colazione in hotel. L’Anello del Calamita, da noi presentato con una piccola variante panoramica, si snoda tra pinete e macchia mediterranea, caratterizzata da Cisto, Ginestra, Lentisco, Erica e Rosmarino. Itinerario senza alcuna difficoltà, permette di scoprire la varietà e la bellezza di baie, calette più selvagge e tranquille, l’impronta della Miniera nel paesaggio e un’insolita visuale di Capoliveri dall’alto, sullo sfondo del Golfo Stella.
Al termine, visita guidata all’antica Galleria mineraria del Ginevro, e al museo delle miniere.
Pranzo con package lunch incluso.
Rientro in serata in hotel, cena e pernottamento

Km 12,4: dislivello in salita 560 m – dislivello in discesa 560 m; ore 4,5 soste incluse

6° giorno: Escursione l’Elba del Granito, vagabondare nel cuore di pietra dell’Isola

Prima colazione in hotel. Difficile quantificare, per tempo ed impegno, questo vagabondare sul brullo fianco della montagna che digrada a strapiombo sul mare.
Una rete inestricabile di sentieri infatti, ci conduce, più che in un itinerario nello spazio, in un viaggio nel tempo dove, spalla a spalla troviamo menhir e sepolture Villanoviane, i resti di uno dei più importanti mulini dell’Isola rimasto in funzione fino al secolo scorso; imponenti colonne cavate e abbandonate dai Romani accanto ad altrettante imponenti colonne abbandonate dai Pisani, 1000 anni più tardi.
Tutto questo, insieme ai ricoveri senza tempo dei pastori, costruiti appoggiando uno all’altro massi di granito a malapena sbozzati.
Attraversiamo l’intera area, in un continuo saliscendi per discendere infine alla spiaggia di Cavoli e dedicare alcune ore al sole e al mare.
Package lunch incluso.
Rientro in serata in hotel, cena e pernottamento.

Km c.a 11; dislivello in salita 250 m – dislivello in discesa 350 m; ore 5 soste incluse

7° giorno: Escursione da Marciana a Pomonte e per chi vuole, un tuffo … in un acquario

Prima colazione in hotel. Bell’itinerario, molto vario, in cui si scavalca la dorsale del Capanne partendo nuovamente da Marciana, per raggiungere la costa, e, per un sentiero di scogliera, il paesino di Pomonte, uno degli angoli sicuramente più selvaggi dell’isola d’Elba, lungo la costa occidentale.
Pomonte offre tre spiagge a misura d’uomo ideali per chi ama fare snorkeling grazie alla presenza di un relitto facile da raggiungere.
Di fronte alla spiaggia, a 200 metri di distanza, affiora lo scoglio dell’Ogliera, una delle mete preferite dai subacquei e dagli amanti dello snorkeling per la presenza, sul suo fondale, del relitto della Elviscott, un bastimento incagliato il 10 gennaio 1972 che in seguito fu fatto affondare. Il relitto giace a una ventina di metri a sinistra dello scoglio ad una profondità che va dai 3 ai 12 metri, perfettamente visibile, data la limpidezza dell’acqua e colonizzato da centinaia di pesci di tutti i tipi.
Basta munirsi, insieme al solito asciugamano che terremo sempre nello zaino, di un paio di occhialini o, se possibile, di una maschera con boccaglio, e noleggiare un pedalò, per vivere un’esperienza straordinaria.
Pranzo con package lunch incluso. Rientro in serata in hotel, cena e pernottamento.

Km 12,6: dislivello in salita 458 m – dislivello in discesa 843 m; 5 ore soste incluse

8° giorno: Marina di Campo – Trento e dintorni

Prima colazione in hotel. Tempo a disposizione e poi partenza per il rientro.
Traghetto da Portoferraio a Piombino, soste lungo il percorso, arrivo a Trento e dintorni in serata.


Quota di partecipazione:
Euro 1.060,00 (gruppo min 15 persone)
Supplemento camera singola: Euro 180,00

La quota comprende:
bus GT a disposizione per tutto il periodo;
traghetto a/r da Piombino a Portoferraio e ritorno con sistemazione passaggio ponte;
sistemazione hotel 3 stelle a Marina di Campo in trattamento di mezza pensione + ¼ di vino e ½ di acqua inclusi;
6 package lunch;
giornata in barca con piccolo pranzo incluso;
ingresso antica Galleria mineraria del Ginevro e museo delle miniere;
biglietto cabinovia monte Capanne;
guida escursionistica ambientale;
assicurazione medico / bagaglio / annullamento.

La quota non comprende:
mance;
tassa di soggiorno ove prevista;
extra e tutto quanto non specificato ne “la quota comprende”.

Partenze dai caselli autostradali di:
Trento Sud / Rovereto Sud / Verona Nord / Modena Nord.

Esplora altri cammini