07/09/2019 – 15/09/2019

Dalla conca Reatina alla Valle Umbra, dalla Valle Santa ad Assisi. Un cammino all’insegna della spiritualità francescana, per andare a toccare tutti i luoghi più cari al Poverello a sud di Assisi.
Passeremo dai quattro santuari: Greccio dove Francesco ha dato origine alla tradizione del presepe, Fonte Colombo “il Sinai Francescano”, La Foresta, luogo in cui oramai non vedente ha generato il Cantico delle creature e Poggio Bustone, luogo dell’apparizione dell’angelo. Scenderemo poi al lago di Piediluco, alla Cascata delle Marmore e risalendo il corso del fiume Nera arriveremo nella Valle Umbra da Monteluco. Da qui attraverso Trevi, Foligno e Spello giungeremo ad Assisi dove alla basilica concluderemo questo entusiasmante viaggio tra natura, storia e spiritualità.


1° giorno: Trento e dintorni – Rieti
Partenza in bus da Trento e dintorni.
Pranzo libero. Arrivo del gruppo a Rieti e visita della città con la guida.
Cena e pernottamento in hotel.

2° giorno: Greccio – Rieti
Colazione e partenza in bus per Greccio; da qui inizia il percorso a piedi per Rieti.
Visiteremo il santuario ed il borgo di Greccio e scenderemo poi a Contigliano. Per alcuni sali scendi arriveremo a Fonte Colombo, immerso in una bellissima lecceta a ridosso di Rieti.
Pranzo con package lunch lungo il percorso. Arrivo in hotel, cena e pernottamento.
Difficoltà: Media – Dislivello in salita: 550 m – Durata: 7h00’

3° giorno: Rieti – Poggio Bustone
Colazione e trasferimento da Rieti al santuario de La Foresta: visiteremo il Santuario grazie alla disponibilità dei ragazzi della comunità Mondo X che custodiscono la bellissima architettura e l’orto del luogo; pranzo con package lunch lungo il percorso. A Cantalice, delizioso paese che si distende sul pendio di un colle e il Santuario di Poggio Bustone, con possibilità di visitare anche il Sacro Speco di San Francesco (raggiungibile solo a piedi, circa 2 Km di scalini, facoltativo). Proseguimento da Poggio Bustone in bus fino a Rieti.
Cena e pernottamento in hotel.
Difficoltà: Media – Dislivello in salita: 700 m – Durata: 7h00’

4° giorno: Rieti – Piediluco
Colazione e partenza in bus fino a Poggio Bustone. Dal santuario di Poggio Bustone, si procede a piedi. Incontreremo il Faggio di San Francesco, un incredibile albero secolare. Si prosegue fino a Labro. Breve visita del piccolo borgo e cammino fino a Piediluco e al suo lago. Il paesaggio è mutato: il lago crea un’atmosfera di pace e di calma.
Pranzo con package lunch.
Si cammina lungo le rive del lago; in breve si torna su asfalto e subito si raggiunge il borgo storico di Piediluco ed il Santuario di San Francesco.
Arrivo in hotel, cena e pernottamento.
Difficoltà: Media – Dislivello in salita: 750 m – Durata: 8h00’

5° giorno: Piediluco – Arrone – Macenano
Colazione e partenza a piedi per Arrone. Si prosegue in direzione della Cascata delle Marmore. Si prosegue su strada sterrata lungo il corso del fiume Velino. Il cammino è piacevolissimo, tra i monti e lungo l’argine del corso d’acqua. Si visita il Parco della Cascata e si prosegue fino ad Arrone. Sulla destra appaiono le arcate del Convento di San Francesco. Giunti a Ferentillo si prosegue in leggera salita verso il borgo di Precetto.
Pranzo con package lunch. Lasciata la chiesa sulla destra, si supera un’edicola dedicata a Nostra Signora della Fonte. Se si fa attenzione, sulla costa del monte, dall’altro lato del fiume, si nota l’Abbazia di San Pietro in Valle con il suo imponente campanile. Proseguimento da Macenano in bus fino a Spoleto.
Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.
Difficoltà: Medio-facile – Dislivello in salita: 200 m – Durata: 7h00’

6° giorno: Spoleto – Ceselli – Spoleto
Colazione e partenza in bus per Ceselli. Da qui a piedi per Spoleto. Si giunge presso il Convento di San Francesco e nell’area del bosco sacro di Monteluco. Il luogo è carico di suggestione e merita una pausa di riflessione, come facevano gli antichi eremiti siriani, primi abitanti di Monteluco.
Pranzo con package lunch. Si scende poi verso Spoleto all’ombra di secolari alberi di leccio.
Il cammino in discesa è costellato di graziose edicole e numerosi eremi: l’eremo di San Girolamo, l’eremo delle Grazie, la chiesa di San Paolo Protoeremita. La discesa è a tratti ripida.  Si inizia ad intravedere, in mezzo agli alberi, la mole della Rocca Albornoziana; ai suoi piedi si stende la città di Spoleto. In meno di 2 km si giunge al Ponte delle Torri, che unisce la città al suo bosco, e si ha quasi un senso di vertigine nell’attraversarlo. Compiuto il giro della rocca si scende su via Aurelio Saffi e, quasi inaspettatamente, la stretta via si apre su ampia piazza, dominata dalla facciata della Cattedrale di Spoleto.
Cena e pernottamento in hotel.
Difficoltà: Impegnativa – Dislivello in salita: 950 m – Durata: 8h00’

7° giorno: Spoleto – Fonti del Clitunno (bus) Trevi – Foligno
Colazione e partenza in bus per le Fonti del Clitunno. All’arrivo visita delle fonti e proseguimento a piedi verso Trevi, non prima di aver visitato l’olivo di Sant’Emiliano uno straordinario esemplare di 1700 anni. Incontreremo poi il Santuario della Madonna delle Lacrime, che vale una visita, si raggiunge l’antica porta d’accesso del centro storico di Trevi. Successivamente si attraversa l’abitato di Collecchio, con le sue belle edicole votive e i fontanili; si attraversa il centro storico di Sant’Eraclio e si prosegue fino a Foligno.
Pranzo con package lunch. Da qui il cammino è interamente in piano e su asfalto. In breve si giunge a Porta Romana e nel centro storico di Foligno. Percorrendo l’elegante corso Cavour si raggiunge la celebre piazza con il Duomo di San Feliciano, dove una targa ricorda che in questo luogo Francesco, ancora mercante, vendette le stoffe del padre per restaurare la chiesa di San Damiano.
Cena e pernottamento in hotel a Foligno.
Difficoltà: Media – Dislivello in salita: 500 m – Durata: 7h00’

8° giorno: Foligno – Spello – Assisi
Colazione e partenza per Assisi: da piazza della Repubblica si prende via XX settembre. Attraversata la Piazza San Giacomo, con la chiesa omonima dedicata al Santo protettore dei pellegrini, si prosegue per oltrepassare il ponte sul fiume Topino. Si raggiunge Spello che merita una visita per la ricchezza delle sue opere d’arte.
Pranzo con package lunch. Superata un’edicola, dopo pochi metri al bivio successivo si gira a destra su via degli ulivi. Questo tratto è molto piacevole con bei panorami sulla Valle di Assisi. In distanza si intravedono i campanili di Assisi. Raggiunta la città di San Francesco il percorso si snoda lungo le vie medievali, prima su Via Borgo Aretino per raggiungere la Basilica di Santa Chiara. Si continua quindi su Corso Mazzini, poi in Piazza del Comune con il Tempio della Minerva. Si prosegue infine su Via Portica, Via Fortini, via del Seminario e, quindi su via San Francesco, per raggiungere la meta del cammino: la Tomba di San Francesco presso la Basilica Inferiore di San Francesco. Cena e pernottamento.
Difficoltà: Medio – Dislivello in salita: 450 m – Durata: 6h00’

9° giorno: Assisi, Santa Maria degli Angeli – Trento e dintorni
Colazione. Mattino libero ad Assisi con possibilità di visitare Santa Maria degli Angeli e la sua Porziuncola (3 km).
Nel pomeriggio rientro a Trento e dintorni.


Quota di partecipazione:
Euro 1.380,00 (gruppo min. 15 persone)
Supplemento camera singola: euro 250,00

La quota comprende:
bus GT a disposizione per tutto il periodo;
sistemazione in hotel 3 stelle in trattamento di mezza pensione bevande escluse;
7 pranzi con package lunch;
Guida di mezza giornata a Rieti;
Guida escursionistica ambientale;
Assicurazione medico / bagaglio / annullamento.

La quota non comprende:
bevande;
pranzo del primo e ultimo giorno;
extra e tutto quanto non specificato ne “la quota comprende”.

Partenze dai caselli autostradali di: Trento Sud / Rovereto Sud / Verona Nord / Modena Nord.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.